Struttura

Gli organi della Gendarmeria Europea sono:

  • Il Comitato Interdipartimentale di Alto Livello (CIMIN)

La direzione strategica di EUROGENDFOR è affidata al Comitato Interdipartimentale di Alto Livello (Comité InterMInistériel de haut Niveau - CIMIN). In relazione al ruolo principale del CIMIN, l’art. 7 del Trattato prevede che quest’organo eserciti il controllo politico su EUROGENDFOR e fornisca direttive strategiche assicurando la coordinazione politico-militare tra i Paesi.

Nell’ambito del CIMIN ciascun Paese membro di EUROGENDFOR è rappresentato da:

1. un rappresentante del Ministero Affari Esteri
2. un rappresentante del Ministero della Difesa o del Ministero degli Interni
3. il Comandante Generale o il Direttore Generale delle rispettive forze di gendarmeria.

Ciascun Paese, sulla base di una rotazione annuale, regge la Presidenza del CIMIN. Il Comandante di EUROGENDFOR attua le direttive ricevute dal CIMIN per il tramite della Presidenza.

  • Il Comandante della Gendarmeria Europea ed il suo Quartier Generale

Il Quartier Generale Permanente della Forza di Gendarmeria Europea comprende il Comandante (CDR), il Vice Comandante (DCDR), il Capo di Stato Maggiore (CoS) e tre branche funzionali, Operazioni, Piani e Logistica, sotto la direzione di altrettanti Assistenti del Capo di Stato Maggiore (AcoS). La forza organica del Quartier Generale è di 36 militari, che può essere rinforzato fino a 50 persone in caso di operazione o esercitazione.


Caserma Chinotto barracks

  • Una forza EUROGENDFOR

La struttura di EUROGENDFOR non prevede una forza in stand-by. Tuttavia, essa può essere generata e dispiegata ad hoc con la possibilità di impiegare fino ad un massimo di 800 agenti di polizia, con un preavviso di 30 giorni, compreso, se necessario, un Quartier Generale dispiegato in teatro.

Le unità di polizia che possono rinforzare una missione EUROGENDFOR sono identiche a quelle dichiarate nel quadro del catalogo delle capacità di Helsinki, e nella conferenza sulle capacità tenutasi a Bruxelles il 19 novembre 2001. La forza organica totale può raggiungere le 2300 unità, composta da:

  • Una componente operativa, dedicata alle missioni di pubblica sicurezza generale ed al mantenimento dell'ordine pubblico;
  • Una componente per lotta contro il crimine, comprendente specialisti in missioni di polizia giudiziaria, individuazione, raccolta,  analisi ed elaborazione delle informazioni, protezione e assistenza delle persone, lotta al traffico di persone, lotta al terrorismo e altri reati gravi, nonchè specialisti di altre aree. La  componente è costituita da moduli e specialisti assegnati ad EUROGENDFOR;
  • Una componente di supporto logistico, in grado di svolgere tutte le attività legate agli approvvigionamenti, ai rifornimenti, alla manutenzione, al recupero ed evacuazione di equipaggiamento, ai mezzi di trasporto, e alle cure mediche e al trattamento medico-sanitario. Se necessario, alcune di queste funzioni possono essere esercitate da altri operatori.